martedì, giugno 27Notizie strane,fatti curiosi,notizie rilevanti,,ricette.ed altro.

QUERELATE “LE IENE”. GOLIA:SPIAGGIA RADIOATTIVA NEL CATANZARESE “VADO AVANTI O MI FERMO?” (VIDEO)

Arriverà in tribunale la disputa tra il comune di Montauro, in provincia di Catanzaro, e la nota trasmissione di Italia 1 “Le Iene”.

La vicenda riguarda due servizi andati in onda a novembre e che raccontavano, con tanto di video e misurazioni, come l’inviato Giulio Golia avesse a suo parere riscontrato gravi anomalie e massiccia presenza di radioattività sulla spiaggia di Calalunga, nel corso di un’inchiesta più ampia svolta in Calabria dalla trasmissione.





Dopo i servizi de “Le Iene”, intervenne l’Arpacal, agenzia regionale, con le proprie misurazioni che smentivano quelle di Golia. Stessa cosa sarebbe emerso da ulteriori e approfonditi controlli svolti dalle autorità, Prefettura, Carabinieri e vigili del fuoco.

Ma questo non ha convinto Golia, che è andato avanti con le sue convinzion, appellandosi ai calabresi e chiedendo loro se avesse dovuto andare o meno.

Andò avanti, ma dopo la querela presentata dal comune di Montauro, che accusa la trasmissione di lesa immagine del comune, richiede ancora una volta attraverso un video se andare avanti o meno.

L’inviato de “Le Iene” paragonò i dati riscontrati a quelli di Chernobyl.

Secondo il comune, a causa dei servizi andati in onda su Italia 1, sono state registrate numerose disdette e la stagione estiva 2017 viene considerata già compromessa.

 
fonte:calabria.weboggi.it